Willyco segnala

LUCA RONCONI Director Autor Architetto Curator Metteur en Scene

Documentario 2016

Documentario di Giacomo Andrico, Margherita Palli e Gianluigi Ricuperati che racconta i 24 allestimenti curati da Luca Ronconi presso il più grande teatro d'opera al mondo La Scala di Milano.

ABITARE IL SACRO

Documentario 2019

Documentario di Giacomo Andrico sulla "FUNSIU'" che viene celebrata a Gianico ogni dieci anni.

SUI PASSI DI GIULIANO MAURI

Video 2019

Breve presentazione delle opere di Giuliano Mauri

VIA CASTELLANA BANDIERA

Film 2013 di Emma Dante (Trailer)

Scritto e diretto da Emma Dante.autrice anche dell'omonimo romanzo da cui e tratto il film.

Due donne, venute per festeggiare il matrimonio di un amico a Palermo, si perdono nelle strade della città e finiscono in una specie di budello: via Castellana Bandiera.

Nello stesso momento un'altra macchina, guidata da Samira e con dentro ammassata la famiglia Calafiore, arriva in senso contrario. Le donne non intendono cedere il passo l'una all'altra.

Chiuse nelle loro auto, si affrontano in un duello muto che si consuma nella violenza intima degli sguardi. Una sfida tutta al femminile punteggiata dal rifiuto di bere, mangiare e dormire, più ostinata del sole di Palermo e più testarda della ferocia degli uomini che le circondano.

LA BALENA

2018 - ROMANZO scritto da Gianluca Alberti

L'essere umano è fatto per muoversi e vive muovendosi. Si ostina a cercare una via di fuga, a credere in un nuovo mondo possibile, anche a costo di credere nell'inverosimile. E, per meravigliarsi, ha bisogno di cercare l'incredibile. I racconti di Gianluca Alberti sono come cassetti nei quali sono contenuti personaggi vividi che raccontano una parte di sé, visionaria, inconscia e palpabile. Giunti all'ultima riga della raccolta, ci accorgiamo che non è ancora giunto il tempo delle risposte, perché non siamo ancora alla fine: viviamo il tempo della trasformazione, non quello dell'addio.

UN PICCIONE SEDUTO SU UN RAMO RIFLETTE SULL'ESISTENZA

2014 - scritto e diretto da Roy Andersson

Un percorso fatto di incontri e situazioni inaspettate che diventano strumento per offrire un punto di vista originale sulla società attuale. Il titolo del film è un riferimento al quadro Cacciatori nella neve di Pieter Bruegel il Vecchio che raffigura un paesaggio rurale invernale, con alcuni uccelli appollaiati sui rami degli alberi. Andersson disse che immaginò gli uccelli della scena guardare le persone sotto di loro, ed immaginare cosa stessero facendo. Vincitore del Leone d'oro alla Mostra del Cinema di Venezia del 2014 dove il regista affermò che il film si ispira anche a Ladri di biciclette di Vittorio De Sica

THE TURIN HORSE

2011 - diretto da Béla Tarr e Ágnes Hranitzky

3 gennaio 1889, il filosofo Friedrich Nietzsche vede un vetturino frustare il suo cavallo che rifiuta di muoversi. Rimane impressionato dalla violenza dell'uomo e dalla sua volontà di dominare il mondo. Il proseguimento del film si collega con questo aneddoto. Il vetturino torna nella sua abitazione di campagna, dove lo aspetta la giovane figlia. Il vento è incessante, le giornate passano tra monotonia e pesantezza della loro misera esistenza. Sembra che i protagonisti siano rassegnati: non arriverà mai qualcosa che possa cambiare la loro vita. Il cavallo smette di nutrirsi, il pozzo si secca, la brace finisce, la luce del sole si spegne.

ANIMAZIONE

2016 - Usula Tavella

 

 

 

Poesia, mistero, sintesi

METROPOLIS

1927 - Fritz Lang

La pellicola ambientata nel 2026, precorre i tempi. Il tema che affronta può essere riassunto con questo aforisma: Il mediatore fra il cervello e le mani dev'essere il cuore!

Il film è costruito come un'opera lirica ed è diviso in tre parti: il Prologo, un breve Intermezzo e un Furioso.

La versione originale del film, andò perduta durante la seconda guerra mondiale.

Il valore culturale e tecnico del film lo ha portato ad essere stato il primo inserito nel registro "Memoria del mondo", un progetto dell'UNESCO nato nel 1992 per salvaguardare le opere documentarie più importanti dell'umanità.

LUOGO MEMORIA

Francesca Antolini - Cortometraggio in Stop Motion 2016

"Il cambiamento è un infantile spirito vitale...
ma la realtà sfugge sempre e il tempo vola."
La giovane filmaker Francesca Antolini, affronta con la tecnica della "stop motion" il tema della memoria con una originale e poetica interpretazione carica di un raffinato gusto artistico personale.

MILANO 83

Ermanno Olmi 1983

Non sono necessarie parole per descrivere una città in movimento Il documentario ritrae Milano affidandosi ad immagini e rumori, ai riti collettivi e alle festività annuali. Un simbolico viaggio attraverso una metropoli operosa e sempre un po' affannata, che descrive i lavori notturni e i cantieri, i pendolari sui treni e le madri che portano i piccoli all’asilo. Poetica e spietata, Un enorme sincronismo di vite che si susseguono dalle prime luci dell'alba a notte fonda. Uno dei capolavori di questo maestro del cinema italiano.

Ermanno Olmi (Bergamo, 24 luglio 1931 – Asiago, 7 maggio 2018)

GLI AVI DEI POVERI

2015

A partire dal libro "L'aria scritta" di Gian Mario Andrico e utilizzando le straordinarie opere pittoriche di Giulio Mottinelli, le parole si fanno sottili, sferzanti, ci scuotono e forzano il nostro sguardo la dove si rfiuta di rivolgersi da troppo tempo.

PASSO 1

Berbrand 2015

"Una Passeggiata con Adriano Olivetti"
Una libera interpretazione del pensiero di Adriano Olivetti alla luce delle sfide future della nostra umanità.
Con

Andrea Granelli ed Emanuele Bertoli

PASSO 2

Berbrand 2015

"Una Passeggiata con Adriano Olivetti"
Una libera interpretazione del pensiero di Adriano Olivetti alla luce delle sfide future della nostra umanità.
Con
Andrea Granelli ed Emanuele Bertoli

PASSO 3

Berbrand 2015

"Una Passeggiata con Adriano Olivetti"
Una libera interpretazione del pensiero di Adriano Olivetti alla luce delle sfide future della nostra umanità.
Con
Andrea Granelli ed Emanuele Bertoli

PASSO 4

Berbrand 2015

"Una Passeggiata con Adriano Olivetti"
Una libera interpretazione del pensiero di Adriano Olivetti alla luce delle sfide future della nostra umanità.
Con
Andrea Granelli ed Emanuele Bertoli

PASSO 5

Berbrand 2015

"Una Passeggiata con Adriano Olivetti"
Una libera interpretazione del pensiero di Adriano Olivetti alla luce delle sfide future della nostra umanità.
Con
Andrea Granelli ed Emanuele Bertoli

PASSO 6

Berbrand 2015

"Una Passeggiata con Adriano Olivetti"
Una libera interpretazione del pensiero di Adriano Olivetti alla luce delle sfide future della nostra umanità.
Con
Andrea Granelli ed Emanuele Bertoli

PASSO 7

Berbrand 2015

"Una Passeggiata con Adriano Olivetti"
Una libera interpretazione del pensiero di Adriano Olivetti alla luce delle sfide future della nostra umanità.
Con
Andrea Granelli ed Emanuele Bertoli

1 / 1

Please reload

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now